glossario

Il corso del prof. Alfonso è terminato il 5 giugno e io, mooolto in ritardo sulla tabella di marcia causa “no connessione” durante la settimana, inizio ad aggiornare il mio blog cercando di riassumere tutto ciò di cui si è parlato durante le lezioni. Quindi perchè non cominciare da un glossario dei principali termini informatico-giornalistici incontrati?

Post: messaggio testuale, con funzione di opinione o commento, inviato in uno spazio comune su Internet per essere pubblicato. Tali spazi possono essere newsgroup, forum, blog, guestbook, shoutbox e qualunque altro tipo di strumento telematico (ad esclusione delle chat e dei sistemi di messaggistica istantanea) che consenta ad un utente generico di Interne di lasciare un proprio messaggio pubblico. L’etimologia della parola deriva dall’inglese “to post” ovvero spedire, inviare.

Tag: Un tag è una parola chiave o un termine associato a un “pezzo” di informazione (un’immagine, una mappa geografica, un post, un video clip …), che descrive l’oggetto rendendo possibile la classificazione e la ricerca di informazioni basata su parole chiave. I tag sono generalmente scelti in base a criteri informali e personalmente dagli autori/creatori dell’oggetto dell’indicizzazione. Tuttavia i tag possono anche essere usati in modo improprio, ovvero fornire indicazioni riguardo all’opinione che qualcuno ha di un’opera e quindi essere correlati al consumatore del contenuto e non al contenuto in sé. Da qui si evince come il semplice associare tag non sia sufficiente a dare un livello semantico alla rete, sebbene alcuni includano il meccanismo del tagging nel web semantico. I tag sono stati associati al concetto di web 2.0 e ai cosiddetti servizi di social bookmarking.

 Forum: intera struttura informatica nella quale degli utenti discutono su vari argomenti, a una sua sottosezione oppure al software utilizzato per fornire questa struttura. Un senso di comunità virtuale si sviluppa spesso intorno ai forum che hanno utenti abituali ed interessi comuni. I forum vengono utilizzati anche come strumenti di supporto on-line per vari prodotti e all’interno di aziende per mettere in comunicazione i dipendenti e permettere loro di reperire informazioni. Ci si riferisce comunemente ai forum anche come board, message board, bulletin board, gruppi di discussione, bacheche e simili.

Breaking news: sono le ultime notizie presenti sui portali internet.

Template: modello di documento nel quale sono importati dati esterni con una certa frequenza. L’impaginazione (layout) della pagina rimane invariato ogni volta, facilitando la ricerca e l’archiviazione dei documenti, il confronto fra versioni ovvero un’immagine dell’azienda presso l’esterno. Lavorando con dei fogli di calcolo, il template serve non solamente come foglio di stile per l’aspetto grafico, ma contiene delle formule che rendono i documenti confrontabili nel tempo.

Podcast: Il podcasting è un sistema che permette di scaricare in modo automatico documenti chiamati podcast, utilizzando un programma (“client”) generalmente gratuito chiamato aggregatore o feed reader. Un podcast è perciò un file (generalmente audio o video), messo a disposizione su Internet per chiunque si abboni ad una trasmissione periodica e scaricabile automaticamente da un apposito programma, chiamato aggregatore, e si basa sui feed RSS.

Streaming: identifica un flusso di dati audio/video trasmessi da una sorgente a una o più destinazioni tramite una rete telematica. Questi dati vengono riprodotti man mano che arrivano a destinazione.

Feed: Un feed è usato per fornire agli utilizzatori una serie di contenuti aggiornati di frequente. I distributori del contenuto rendono disponibile il feed e consentono agli utenti di iscriversi. L’aggregazione consiste in un insieme di feeds accessibili simultaneamente, ed è eseguita da un aggregatore Internet. L’uso principale dei feed RSS attualmente è legato alla possibilità di creare informazioni di qualunque tipo che un utente potrà vedere molto comodamente, con l’aiuto di un lettore apposito, nella stessa pagina, nella stessa finestra, senza dover andare ogni volta nel sito principale.

Copyleft: Individua un modello di gestione dei diritti d’autore basato su un sistema di licenze attraverso le quali l’autore (in quanto detentore originario dei diritti sull’opera) indica ai fruitori dell’opera che essa può essere utilizzata, diffusa e spesso anche modificata liberamente, pur nel rispetto di alcune condizioni essenziali. Nella versione pura e originaria del copyleft la condizione principale obbliga i fruitori dell’opera, nel caso vogliano distribuire l’opera modificata, a farlo sotto lo stesso regime giuridico. In questo modo, il regime di copyleft e tutto l’insieme di libertà da esso derivanti sono sempre garantiti.

Ticker: Programma, di norma di dimensioni ridotte sullo schermo di un computer, che mostra novita’ prelevate da un sito direttamente on line via internet. Sono famosi i ticker di Yahoo per le numerose informazioni disponibili.

Url: “uniform resource locator”, è una sequenza di caratteri che identifica in maniera univoca l’indirizzo di una risorsa su internet.

OCR:  indica i sistemi Optical Character Recognition. Sono programmi dedicati alla conversione di un’immagine contenente testo in testo digitale modificabile attraverso un normale editor.

Takes: vengono chiamati così i dispacci successivi lanciati continuamente da un’agenzia di stampa e contenenti continui aggiornamenti della stessa notizia.

Abstract: Nella documentazione si intende il riassunto o sommario di un documento senza l’aggiunta di interpretazione e valutazione. L’abstract si limita a riassumere, in un determinato numero di parole, gli aspetti fondamentali del documento esaminato.

Broswer: è un programma che fornisce uno strumento per navigare e interagire con i contenuti che si trovano nel World Wide Web. Tecnicamente un browser è una applicazione client che utilizza il protocollo HTTP per inoltrare le richieste dell’utente ad un web server.

Cookie: Brevi informazioni che possono essere salvate sul computer quando l’utente visita un determinato sito. È il server che invia con il cookie tutte quelle informazioni che saranno rilette ogni qual volta l’utente ritornerà sul sito. In questo modo un sito Web può adattarsi automaticamente all’utente.

Frame: indica ognuna delle diverse sezioni tra loro indipendenti in cui è composta una pagina web.

 

 

 

glossarioultima modifica: 2009-06-08T15:25:55+02:00da margogot
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “glossario

Lascia un commento